09 mar 2015

L’ADDIO AL PAPÀ DI “CAIUS CAMILLUS”

Immagine

Immergas in lutto per la morte di Camillo Scotti per quasi 40 anni Direttore Commerciale e Marketing. Era nato e viveva a Parma. Ha accompagnato con le sue strategie innovative la crescita di Immergas fino a farla diventare leader in Italia.

 

Brescello 9 marzo 2015 - Immergas è in lutto per la morte di Camillo Scotti; è stato per quasi 40 anni Direttore Commerciale e Marketing. Dal 2010 ha collaborato come consulente con il Presidente Romano Amadei fino al 2014 quando ha celebrato il successo di una delle sue idee vincenti: il decennale del Caius Club Professional che oggi unisce oltre ventimila installatori professionali in Italia e l'anno del Cinquantesimo dalla fondazione di Immergas.

Camillo Scotti ha vissuto in prima persona i decenni della grande crescita di Immergas: da piccola officina nata a cavallo tra le province di Parma e Reggio a industria leader in Italia nelle caldaie tradizionali e subito dopo in quelle a condensazione.

Ha accompagnato con le sue strategie, spesso innovative e sempre rispettose dei valori fondanti di Immergas, tutte le iniziative commerciali e di marketing: i gadget, la formazione, le iniziative più tecniche e quelle più orientate a creare un legame di fidelizzazione con i clienti.

Il "papà di Caius Camillus" ha saputo costruire dal nulla un'immagine vincente intorno al centurione romano che dai primi anni ottanta accompagna i prodotti Immergas nel mondo.

Parmigiano, classe 1950, Laurea in giurisprudenza è entrato in Immergas giovanissimo a 27 anni, affiancando il fondatore Romano Amadei in una delle primissime edizioni della fiera Mostra Convegno a Milano, la più importante per il settore termoidraulico.

«Tra noi c'è stata sempre una naturale stima ed un grande rispetto. Personalmente – ha scritto il Presidente Romano Amadei dando l'annuncio della scomparsa di Camillo Scotti a tutta la Immergas - so di aver avuto al fianco, sempre vicino e protettivo, un grande uomo, un grande professionista, un Maestro del Lavoro. A Camillo Scotti deve andare la nostra riconoscenza e gratitudine per aver portato l'azienda a risultati che oggi sono per tutti motivo di orgoglio».

Camillo Scotti ha rapidamente ottenuto la fiducia anche di Gianni Biacchi e di Giuseppe Carra, che insieme a Romano Amadei hanno fatto crescere un'idea d'impresa basata sui valori quando il marketing era ancora in via di apparizione, muoveva i primi passi. Scotti ha sempre saputo anticipare i tempi. Correttezza dei comportamenti, rispetto degli impegni assunti, attenzione ai problemi, anche a quelli apparentemente piccoli segnalati dai clienti (la base per la creazione del Service), lealtà verso le persone, dentro e fuori dall'azienda. I valori hanno fatto crescere la reputazione di Immergas e delle persone che a qualunque titolo portano Immergas nel cuore. Scotti ha sempre messo al centro del suo impegno la reputazione e la dedizione; forse era proprio la dedizione, la fedeltà all'azienda, il tratto più forte del lavoro, durato diversi decenni, di Camillo Scotti che ha saputo far crescere tanti giovani che sono oggi tra i manager guida di Immergas. Un impegno che nel 2011 si è concretizzato nell'onorificenza di Maestro del Lavoro concessa dalla Presidenza della Repubblica.

Dal 1977 Camillo Scotti è stato "lo stratega" capace di disegnare percorsi in grado di portare Immergas in tutta Italia partendo da una realtà solo emiliana. Camillo Scotti amava il buon cinema, era un esperto di strategia militare e amava lanciarsi con il paracadute. Un legame mai sciolto con l'Arma dei Carabinieri lo ha accompagnato per tutta la vita. Amava dire che "i rischi vanno calcolati e che serve il piano b, la soluzione alternativa, ma in realtà in quasi quarant'anni di collaborazione con Immergas sono pochissime le iniziative che hanno dovuto fare i conti con risultati non all'altezza delle aspettative; in realtà erano successi anche quelli. «Nel 2014, insieme ai 50 anni di vita della Immergas, abbiamo celebrato i 10 anni di vita del Caius Club Professional – commenta Alfredo Amadei, Vice Presidente di Immergas - è stata una delle tante intuizioni e uno dei tanti valori che Camillo Scotti ha portato in Immergas. Il suo contributo alla definizione delle strategie aziendali rimarrà per tutti noi un esempio. Dedizione era una parola che piaceva a Camillo Scotti e del suo impegno dobbiamo andare tutti orgogliosi perché ha contribuito a far crescere la Immergas, che oggi tutti vedono sui mercati. Un marchio rispettato e per molti versi un esempio del fare impresa basato su valori alti e senza tempo».

Le bandiere davanti alla sede Immergas di Lentigione di Brescello sono state esposte a mezz'asta in segno di lutto, per onorare la scomparsa di chi ha lasciato una traccia indelebile nella storia di Immerga.

In occasione delle esequie (lunedì 9 marzo alle 14) in fabbrica è stato osservato un minuto di silenzio.

 

Tutta Immergas si unisce al dolore della moglie e dei figli Susanna e Michele (che lavora in Immergas).

 

 
Condividi questa notizia

Notizie correlate
 
Contatti
 
IMMERGAS S.p.A.
VIA CISA LIGURE, 95 - 42041 BRESCELLO (RE) ITALY
marketing@immergas.com
CAIUS CLUB PROFESSIONAL
CAIUS CLUB PROFESSIONAL
 
SEI UN PRIVATO?
ACCEDI AL CAIUS FAMILY CLUB
 
Assistenza 7 su 7
Garanzia 5 o 10 anni
50 anni di esperienza
Oltre 6 milioni di caldaie installate